Traffico: lettera di F.Cerase
Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’amico Franco
Al sig. sindaco del comune di Procida e p.c.
Comando VVUU.
Stazione locale dei Carabinieri
Procura della repubblica di Napoli
Egr.Sig.Sindaco
Ancora una volta sono costretto a scrivere in merito alla pericolosità del traffico isolano: questa volta non si tratta dei banali seppur innumerevoli urti di specchietti retrovisori ai gomiti di pedoni o alla nuca di bambini, ma di episodi molto più spiacevoli,gravi  e significativi.
Un primo  capitatomi personalmente: altri più gravi.
Continua sul nuovo procidaniuse con possibilità di commenti