Profumi procidani
Chi ha avuto la fortuna di circolare per Procida nei giorni precedenti la Pasqua, la mattina presto o la sera tardi quando non ci sono i mezzi di trasporto a ricoprire tutto di odore di petrolio sa di cosa parlo.
Parlo di un profumo inebriante che si avverte sopratutto nelle stradine (poche ormai) che costeggiano orti e giardini.
E' vero siamo a primavere e i fiori sono molti ma i principali responsabili di questo profumo che ammalia sono il fior d'arancio (l' azahar degli spagnoli, la zagara dei siciliani) e la fresia.
cliccare sulla foto per ingrandire




E' abbastanza difficile fare crescere un arancio. In cambio è semplicissimo piantare fresie. E' un fiore robusto che seppure annuale, ha un bulbo che non muore facilmente per cui  continua a crescere di anno in anno. Ha bisogno di poche cure e ricambia con un profumo delizioso. Per cui il mio invito  è di piantare il più possibile fresie  ( meglio quelle comuni meno belle ma più profumate per pereptuare questa magia dei profumi procidani della Pasqua.