Prima pagina arrow Cronaca arrow Societa' arrow Cassonetti: cronaca di una morte annunciata
Cassonetti: cronaca di una morte annunciata PDF Stampa E-mail
Come era da aspettarsi l'epidemia dei cassonetti si è diffusa diventando mortale!
Infatti con un colpo di mano i cassonetti interrati sono stati  tutti chiusi con una busta nera (almeno quelli che ho visto io) ed è comparso affianco il contenitore rosso che normalmente era ospitato all'interno del cassonetto stesso.
Questo può significare una sola cosa: che i nostri amministratori che cosi caldamente avevano appoggiato quest'idea ( che veniva dal nord e che gia non aveva funziona granchè) in nome della disciplina e del progresso tecnologico, oggi, al primo intoppo, fanno marcia indietro senza neanche provare ad ottimizzare il funzionamento di questa "cosa" che ci rendeva perplessiallora e che oggi ci troviamo buffamente a difendere non fosse altro per il fatto che ormai ci sono  e che visto che sono costati alla comunità la bellezza di 3 miliardi di lire (avete capito bene! sono pronto a pubblicare i documenti relativi) tanto vale cercare di farli funzionare al meglio.
Non sono parole a vanvera: personalmente avevo proposto all'assessore all' ecologia di
  • costituire, in concerto con la sepa, un gruppo che si occupasse della pulizia dei cassonetti
  • stabilire delle fasce orarie molto strette per il conferimento(gli piace molto questo temine che vuol dire quando si butta la monezza)
  • organizzare una chiara comunicazione di orari e modi conivolgendo le scuole per fare manifesti e cartelli(col duplice risultato di sensibilizzare i giovani al problema rifiuti e contemporaneamento coinvolgerli bella gestione della cosa pubblica)
  • studiare con le maestranze locali (ingegnieri architetti designers artigiani etc) un modo facile per modificare le bocche dell'umido (altra cosa che li manda in orgasmo " l'umido" che poi sarebbe la monnezza che nn si puo riciclare) che, potevano accorgersi prima, sono un po difficoltose ma sono pezzi di lamiera che i nostri bravi fabbri potrebbero benissimo modificare.

Mi vergogno a dirvi che su queste mie proposte NON ho MAI ricevuto uno straccio di risposta.
 
© 2017 procidaniuse
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.